ICSI fallita? La biopsia dell’endometrio con metodo Pipelle raddoppia le possibilità di gravidanza.

Tra le coppie che visito nel  mio studio ginecologico di Roma, mi capita di incontrare coppie alla ricerca della gravidanza che sono  reduci da fallimenti ripetuti di trattamenti di fecondazione assistita (ICSI, FIVET) nonostante i ginecologi abbiano trasferito embrioni di buona qualità e agito correttamente nelle procedure di fecondazione assistita.

Questi fallimenti ripetuti restano un dilemma per tutti noi ginecologi specialisti di fecondazione assistita e sterilità di coppia. La buona notizia per queste coppie è che importanti studio clinici, pubblicati su autorevoli riviste scientifiche, hanno dimostrato che effettuare  la biopsia dell’endometrio con metodo Pipelle nel ciclo precedente al transfer dell’embrione migliora il tasso di gravidanza nel successivo ciclo di fecondazione assistita, proprio per quelle coppie reduci da ripetuti fallimenti di inseminazione artificiale.  Il prelievo di tessuto endometriale con il metodo Pipelle è una procedura ambulatoriale semplice e sicura ecco come funziona:

Il successo della fecondazione assistita (ICSI; FIVET) è determinato da una serie di fattori, tra i quali l’età della paziente, la patologia uterina, i protocolli di stimolazione, la qualità degli embrioni e la tecnica di trasferimento degli embrioni.

Affinchè l’embrione si impianti in utero, una blastocisti normale dovrebbe “covare” e poi  aderire, penetrare, e, infine, invadere un endometrio ben sincronizzato, sotto l’influenza di estrogeni e progesterone. Recentemente, sono state scoperte un certo numero di molecole che agiscono localmente quali fattori di crescita, citochine, metalloproteinasi della matrice (MMPs), molecole di adesione, componenti della matrice extracellulare, ed elementi che mediano l’azione degli ormoni steroidi sull’endometrio.

I Ginecologi Israeliani sono stati i primi a studiare l’effetto delle lesioni endometriali sugli esiti della gravidanza, dimostrando addirittura un raddoppio delle percentuali di impianto, di gravidanze cliniche e di nascite, nelle pazienti che avessero subito raschiamento endometriale nel ciclo immediatamente precedente al ciclo di fecondazione assistita. L’ipotesi alla base di questi straordinari risultati è che il “danno” inflitto all’endometrio potrebbe portare a una massiccia secrezione di fattori di crescita e citochine durante il processo di guarigione delle ferite, e che queste potrebbero facilitare l’impianto dell’embrione in utero.

Più recentemente un gruppo di ginecologi indiani si è riproposto di testare l’ipotesi che il danno endometriale effettuato nel ciclo precedente al  transfer migliorerebbe la probabilità di gravidanza nel successivo ciclo di fecondazione assistita in pazienti che hanno avuto precedenti fallimenti. Le pazienti dello studio, sono state scelte tra quelle che avessero alle spalle almeno un trattamento fallito di fecondazione assistita, che fossero recettive alla stimolazione ovarica , con età non superiore a 37 anni. Le pazienti sono state sottoposte a biopsia endometriale con metodo Pipelle per due volte (fra 7°-10° giorno – fra 24°- 25° giorno) nel ciclo precedente al transfer.  I risultati ottenuti da questo recente studio sono in linea con lo studio Israeliano, portando tassi di gravidanza e di nascita doppi rispetto al gruppo di controllo, nello specifico: percentuali di gravidanze 32,7% verso il 13,7%, percentuali di nascite 22,4% verso il  9,8%.

Questi importanti ed autorevoli studi dimostrano dunque che i tassi di natalità e di gravidanza clinica aumentano in modo significativo dopo il raschiamento endometriale nel ciclo precedente al transfer in pazienti con embrioni di buona qualità. Questo fenomeno potrebbe essere dovuto alla indotta lesione endometriale secondaria a una secrezione di fattori nel processo di guarigione che agendo localmente favorirebbero l’impianto.

Annunci

Informazioni su francescamarzano

Dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma Specialista in Ginecologia ed Ostetricia Procreazione Medicalmente Assistita Omeopata
Questa voce è stata pubblicata in Fecondazione assistita, Francesca Marzano Ginecologa Roma, ginecologa roma, ICSI, Vari e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...