Mia intervista televisiva sulla sterilità di coppia


Sono stata invitata alla trasmissione televisiva Obiettivo Salute per parlare di sterilità di coppia, in qualità di Dirigente Medico presso il Centro di Procreazione medicalmente assistita dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma.

Buona visione a tutti!

Annunci
Pubblicato in Francesca Marzano Ginecologa Roma, ginecologa roma | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

ICSI, cosa è e come funziona questa tecnica di fecondazione assistita?


Date un’occhiata a questo video in 3D a mio avviso molto esaustivo sul funzionamento della ICSI:

Per chi non avesse l’audio sul pc: Il ciclo mestruale di una donna fertile dura circa un mese: durante questo periodo – e sotto l’influenza degli ormoni naturali del proprio corpo -, una sottile sacca contenente l’uovo cresce fino a raggiungere la dimensione di un acino.
A circa metà del ciclo questo ovocita viene rilasciato dalle ovaie e comincia l’ovulazione: anche l’ovulazione è regolata dagli ormoni.
L’ovocita, che da questo momento è pronto per essere fertilizzato, passa attraverso le tube uterine, in attesa dell’arrivo degli spermatozoi fertili.
La ICSI è una tecnica di fecondazione assistita che negli ultimi anni ha rivoluzionato il trattamento della sterilità maschile e dà agli uomini con pochi spermatozoi la possibilità di diventare papà. Nel concepimento naturale sono necessarie per la fertilizzazione milioni di cellule spermatozoo: con la ICSI può bastarne solo una.
Le donne trattate con la ICSI vengono sottoposte ad una cura a base di ormoni della riproduzione, che favoriranno la nascita nell’ovaio di diverse cellule uovo. Gli ovociti vengono quindi prelevati con una particolare tecnica di aspirazione.
Nella ICSI la fertilizzazione avviene iniettando una sola cellula di spermatozoo in ognuno degli ovociti prelevati: a questo scopo ogni ovocita viene messo sotto un potente microscopio e – attraverso una cannula sottile – viene inserita al suo interno una singola cellula di spermatozoo.
Trascorse circa 24 ore di incubazione, molte delle cellule uovo mostreranno segni di fertilizzazione: le cellule cominceranno a dividersi e a moltiplicarsi formando un embrione, e dopo due o tre giorni – attraverso una cannula sottile e flessibile – un embrione sano verrà trasferito all’interno dell’utero. Lì viene rilasciato affinché si impianti stabilmente e dia quindi inizio alla gravidanza nel grembo materno.

Pubblicato in Fecondazione assistita, Francesca Marzano Ginecologa Roma, ginecologa roma, ICSI | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dopo quanto tempo che non si riesce ad ottenere una gravidanza bisogna rivolgersi ad un ginecologo esperto di sterilità di coppia?


Cari amici, cari pazienti, questa è una domanda importantissima perché è dimostrato scientificamente che la probabilità di rimanere incinta diminuisce con l’aumentare dell’età della donna, ed anche i tassi di successo delle fecondazioni artificiali seguono lo stesso trend decrescente rispetto al crescere dell’età della donna.

Il mio consiglio in sintesi: non perdere tempo e, qualunque sia l’età di lei, rivolgersi ad un ginecologo esperto di sterilità di coppia già dopo circa 6 / 8 mesi di rapporti mirati a concepire un figlio che non abbiano sortito alcuna gravidanza. Una semplice visita ambulatoriale consente di individuare eventuali ostacoli al concepimento e di superarli prima che sia troppo tardi.

Nel caso si decida di avere un figlio dopo i 34 anni sarebbe addirittura utile una consulenza preventiva, soprattutto nel caso di pregresse infezioni pelviche, endometriosi, familiarità con menopausa precoce, interventi chirurgici alle tube. 

Di seguito un estratto di importanti studi scientifici internazionali che supportano il mio consiglio e che mettono in evidenza anche di quanto vari sensibilmente, a seconda dell’età, la probabilità di diventare mamme nel caso di trattamenti di fecondazione artificiale.

Secondo un importante studio del “Comitato di Ginecologia del Collegio di Ostetrici e Ginecologi” americano e del “Comitato della Società Americana di Medicina della Riproduzione” (http://www.fertstert.org/home), la correlazione tra la fertilità femminile e l’età dipende dalla progressivo ed irreversibile ridursi del numero e dal peggioramento della qualità degli ovociti. Tale processo naturale di declino prende il nome di atresia. Tra i 32 ed i 37 anni si registrano dei cambiamenti significativi nella fertilità femminile, graduale calo di fecondità dopo i 32 anni che  dopo i 37 anni diviene significativamente più rapido ed è associato ad una diminuzione della qualità degli ovociti e ad un aumento dell’ormone follicolo stimolante (FSH).

Anche il risultato delle tecniche di procreazione medicalmente assistita è penalizzato dall’età della donna. Uno studio francese condotto su donne fertili che, a causa dell’infertilità del coniuge, hanno fatto ricorso alla donazione di sperma, evidenzia che la percentuale di gravidanze passa dal 74% nelle donne con età inferiore ai 31 anni al 54% in donne con età superiore ai 35 anni.

Con l’aumentare dell’età crescono anche i possibili rischi anche per la mamma e per il figlio.  Aumentano infatti i rischi di fibromi, problemi alle tube, endometriosi che possono compromettere seriamente la fertilità. Inoltre, il declino della fertilità dovuto all’età femminile è accompagnato da un significativo aumento di aneuploidie ( anomalie nel numero di cromosomi, la più frequente è la trisomia) e di aborti spontanei.

 In un bellissimo studio scientifico, pubblicato sulla rivista Human Reproduction  (http://humrep.oxfordjournals.org/) , di oltre 34.000 donne australiane  che affrontavano il loro primo trattamento di fecondazione assistita con i propri ovociti (ICSI), è emerso che  per  le donne di 30 anni, ogni 1 anno in più di età si associa ad un 11% di riduzione della probabilità di concepire una gravidanza e ad un 13% di riduzione delle probabilità di portare a termine con successo la gravidanza.

Qualora le donne con più di 35 anni si fossero sottoposte al trattamento di fecondazione assistita ICSI un anno prima, avrebbero avuto il 15% in più delle probabilità di partorire un bambino.

Non perdiamo tempo prezioso!

Pubblicato in Francesca Marzano Ginecologa Roma, ginecologa roma, Gravidanza | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Benvenuti !


Benvenuti/e nel mio Blog/Web site,

mi presento, mi chiamo Francesca Marzano, sono  Medico Specialista in Ginecologia ed Ostetricia e lavoro a Roma.

Amo questo lavoro che svolgo quotidianamente con  passione, umanità e senso di responsabilità uniti a competenze riconosciute internazionalmente, nell’ambito della sterilità di coppia, della fecondazione assistita e della ginecologia ostetricia.

Affronto ogni singolo caso con il massimo livello di personalizzazione, comprendendo a fondo e facendo comprendere ai pazienti le possibili cause della sterilità o dei loro problemi ginecologici,  condividendo insieme il percorso ideale da seguire per risolverli ed ottenere la gravidanza.

Ogni giorni mi impegno al massimo per aiutare i miei pazienti, spero di poter aiutare anche te, un caro saluto ed a presto!

Pubblicato in Francesca Marzano Ginecologa Roma, ginecologa roma | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento